giovedì 30 maggio 2013

domenica 26 maggio 2013

Passa Parola... con meditazione!



PASSA PAROLA: "Prevenire le necessità del fratello"



Solennità della Santissima Trinità, principale mistero di fede, di Dio che è Amore. E’ lì la nostra vita, ogni speranza, Tutto! E’ la Trinità Santissima il nostro destino di contemplarla per l’eternità; ma già qui, in questa vita che spesso ci appare difficile, la Trinità, Dio Amore nel nostro cuore, ci dà forza, sostegno, gioia con lo sprone di essere noi stessi la forza, il sostegno, la gioia di ogni prossimo che incontriamo. Il passaparola: «Prevenire le necessità del fratello» viene a pennello. Qual è infatti la vera, prima necessità del fratello/sorella in cammino con noi? In questi tempi non facili, tante sono le necessità, ma una specialmente è importante prevenire: la necessità di star su, non perdere la gioia di vivere! Occorre allora, prender forza e coraggio dalla Trinità in noi e «Prevenire le necessità del fratello» dando coraggio e speranza, sempre, in tutto, come possiamo: con aiuto concreto, con un sorriso, con parole adeguate, con l'entusiasmo che ci viene da Dio in noi e tra noi. Ci aiuta in particolare la conclusione della seconda Lettura della Messa (Rm 5,1-5): «La speranza poi non delude, perché l'amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato».   (Giuseppe Fulceri)
---- -- -- ---
Parola di Vita di maggio: «Date e vi sarà dato: una misura buona, pigiata, colma e traboccante vi sarà versata nel grembo» (Lc 6,38).
-----   ---------
         Lettera ai Romani - cap. 5
[1]Giustificati dunque per la fede, noi siamo in pace con Dio per mezzo del Signore nostro Gesù Cristo; [2]per suo mezzo abbiamo anche ottenuto, mediante la fede, di accedere a questa grazia nella quale ci troviamo e ci vantiamo nella speranza della gloria di Dio. [3]E non soltanto questo: noi ci vantiamo anche nelle tribolazioni, ben sapendo che la tribolazione produce pazienza, la pazienza una virtù provata [4]e la virtù provata la speranza. [5]La speranza poi non delude, perché l'amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato.
 
----------------------------------------------
Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Giovanni 16,12-15.
Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. Quando però verrà lo Spirito di verità, egli vi guiderà alla verità tutta intera, perché non parlerà da sé, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annunzierà le cose future. Egli mi glorificherà, perché prenderà del mio e ve l'annunzierà. Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà del mio e ve l'annunzierà.
 
 
BUONA DOMENICA E BUONA FESTA...
Giò

sabato 25 maggio 2013

giovedì 23 maggio 2013

martedì 21 maggio 2013

giovedì 16 maggio 2013

domenica 12 maggio 2013

PASSA PAROLA... com meditazione



PASSA PAROLA: "Non mantenere in cuore risentimenti verso il fratello"


E’ la Solennità dell’Ascensione del Signore. Il Vangelo (Lc 24,46-53) ci presenta Gesù benedicente mentre si alza verso il Cielo (v. 51) e – conclude l'Evangelista Luca: «Ed essi, dopo averlo adorato, tornarono a Gerusalemme con grande gioia; e stavano sempre nel tempio lodando Dio» (vv. 52-53). E' l'inizio della vera testimonianza chiesta da Gesù ai discepoli (vedi vv. 47-48). In quest'Anno della Fede, lanciati ad approfondire l'amore al fratello vedendovi Gesù, siamo oggi particolarmente chiamati a questa testimonianza: stare tra noi sempre come in Tempio, gioiosi, lodando Dio. Ora, questo non è possibile senza attuare in pienezza, al positivo, quanto ci chiede il passaparola: «Non mantenere in cuore risentimenti verso il fratello». Sì, occorre avere il cuore sgombro da ogni risentimento, da vecchi rimasugli, anche piccoli rancori, risentimenti... e invece tutto bruciare nell'amore, con profonda "purificazione della memoria", guardando a Gesù asceso al Cielo, volendolo sempre qui con noi, in mezzo a noi Risorto!  – (Giuseppe Fulceri)

-----------

Parola di Vita di maggio: «Date e vi sarà dato: una misura buona, pigiata, colma e traboccante vi sarà versata nel grembo» (Lc 6,38).

------------------------

         Vangelo secondo Luca - cap. 24
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: [46] «Così sta scritto: il Cristo dovrà patire e risuscitare dai morti il terzo giorno [47]e nel suo nome saranno predicati a tutte le genti la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme. [48]Di questo voi siete testimoni. [49]E io manderò su di voi quello che il Padre mio ha promesso; ma voi restate in città, finché non siate rivestiti di potenza dall'alto». [50]Poi li condusse fuori verso Betània e, alzate le mani, li benedisse. [51]Mentre li benediceva, si staccò da loro e fu portato verso il cielo. [52]Ed essi, dopo averlo adorato, tornarono a Gerusalemme con grande gioia; [53]e stavano sempre nel tempio lodando Dio.


BUONA DOMENICA a tutti e buona festa.
Ciao.
Giò

venerdì 10 maggio 2013

mercoledì 8 maggio 2013

Il bel Passa Parola di oggi...

..."Pronti a rinunciare a tutto per essere «uno» con il fratello"

Buona giornata, ciao.
Giò

domenica 5 maggio 2013

Il Passa Parola... con meditazione



PASSA PAROLA DEL 5 MAGGIO 2013: "Saper amare"


Il Vangelo di questa VI Domenica di Pasqua (Gv 14,23-29) ci dice come «Saper amare»: «Se uno mi ama, osserverà la mia parola» (v. 23). Ed è bellissimo che ciò vale anche per chi non ha fede o è di altre convinzioni, perché chiunque vive rettamente con l'amore in cuore, osserva e attua la Parola di Gesù che è Amore. E le conseguenze sono strabilianti: «Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui». Ecco che cosa succede a «Saper amare» davvero: il Padre ci ama immensamente, ma è lì come ad aspettare la nostra iniziativa nell'osservare la Parola, per invaderci di Sé, venendo ad abitare in noi, Trinità Santissima! C'è solo da provare le vertigini in questo inabissarci nell'Amore, credendo all'Amore, volendo essere Amore, ciascuno e tutti assieme divenendo Parola vissuta, “altra Maria”, Madre dell'Amore. Allora sì, potremo dire di vivere bene il Mese di Maggio: a onore di Maria, a piena gloria di Dio!   (Giuseppe Fulceri)

-----------

Parola di Vita di maggio: «Date e vi sarà dato: una misura buona, pigiata, colma e traboccante vi sarà versata nel grembo» (Lc 6,38).

 
Vangelo secondo Giovanni - cap. 14
[23]Gli rispose Gesù: «Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. [24]Chi non mi ama non osserva le mie parole; la parola che voi ascoltate non è mia, ma del Padre che mi ha mandato. [25]Queste cose vi ho detto quando ero ancora tra voi. [26]Ma il Consolatore, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, egli v'insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto. [27]Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà  il mondo, io la do a voi. Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore. [28]Avete udito che vi ho detto: Vado e tornerò a voi; se mi amaste, vi rallegrereste che io vado dal Padre, perché il Padre è più grande di me. [29]Ve l'ho detto adesso, prima che avvenga, perché quando avverrà, voi crediate.


Buona domenica a tutti, ciao.
Giò

venerdì 3 maggio 2013

giovedì 2 maggio 2013

mercoledì 1 maggio 2013

BUONA FESTA



PASSA PAROLA: "Non restare indifferenti di fronte al fratello"

Buona festa a tutti, ciao.
Giò