domenica 30 settembre 2012

Buona domenica col Passa Parola...

..."Condividere le gioie e i dolori dell’altro"

Buona e Santa domenica a tutti, ciaooooooooooo!
Giò

venerdì 28 settembre 2012

giovedì 27 settembre 2012

Buona giornata...

Con l'impegno forte di oggi, vi auguro buona giornata:

"Perdonare settanta volte sette"

Ciao!
Giò

mercoledì 26 settembre 2012

martedì 25 settembre 2012

Un impegno forte oggi...

Un impegno quello proposto dal Passa Parola odierno di cui in molti abbiamo bisogno:

"Saper ascoltare il fratello"

Buona giornata, ciao a tutti..
Giò

lunedì 24 settembre 2012

domenica 23 settembre 2012

Il Passa Parola... con meditazione

PASSA PAROLA: "Servire tutti"


Domenica XV del Tempo Ordinario. Il Vangelo (Mc 9,30-37) ci dice come essere ciascuno «il primo» (v. 35) accogliendo davvero Dio (vedi v. 37): ossia, «facendosi servo di tutti, accogliendo gli ultimi», come Gesù vuole indicare nell’abbracciare un bambino (vv. 35-37). E’ così, è nel «Servire tutti», anche quando costa fatica e sangue, che si è veri seguaci di Gesù. Lo capiamo poco e fatichiamo tanto? Consoliamoci: prima di noi, i discepoli di allora «non comprendevano queste parole» dell’annuncio della passione e morte e resurrezione (vv. 31-32); anzi, stavano a «discutere chi tra loro fosse il più grande» (v. 34). Altro che servire e sacrificarsi! Però, poi, quegli stessi Dodici (a parte Giuda, che proseguì a non capire la vera grandezza portata da Gesù), tutti capirono e vissero e morirono in quella grandezza. Così vogliamo noi: non tanto stare a discutere a chi tocca fare questa o quella cosa: a noi tocca «Servire tutti»: si è così “altri Gesù”, che ancora passa per le nostre strade a cambiare dal di dentro ogni realtà.         (Giuseppe Fulceri)

-------------------------- 

Parola di Vita di settembre 2012: «Chiunque beve di quest'acqua avrà di nuovo sete; ma chi beve dell'acqua che io gli darò, non avrà mai più sete, anzi, l'acqua che io gli darò diventerà in lui sorgente di acqua che zampilla per la vita eterna» (Gv 4, 13-14).

--------------------------

          Vangelo secondo Marco - cap. 9
[30]Partiti di là, attraversavano la Galilea, ma egli non voleva che alcuno lo sapesse. [31]Istruiva infatti i suoi discepoli e diceva loro: «Il Figlio dell'uomo sta per esser consegnato nelle mani degli uomini e lo uccideranno; ma una volta ucciso, dopo tre giorni, risusciterà». [32]Essi però non comprendevano queste parole e avevano timore di chiedergli spiegazioni. [33]Giunsero intanto a Cafarnao. E quando fu in casa, chiese loro: «Di che cosa stavate discutendo lungo la via?». [34]Ed essi tacevano. Per la via infatti avevano discusso tra loro chi fosse il più grande. [35]Allora, sedutosi, chiamò i Dodici e disse loro: «Se uno vuol essere il primo, sia l'ultimo di tutti e il servo di tutti». [36]E, preso un bambino, lo pose in mezzo e abbracciandolo disse loro: [37] «Chi accoglie uno di questi bambini nel mio nome, accoglie me; chi accoglie me, non accoglie me, ma colui che mi ha mandato».


Buona domenica, ciao a tutti!
Giò

sabato 22 settembre 2012

Il Passa Parola di oggi...

..."Contraccambiare con il bene il male"

A tutti auguro una splendida giornata.. ciaoooooooo!
Giò

venerdì 21 settembre 2012

giovedì 20 settembre 2012

mercoledì 19 settembre 2012

martedì 18 settembre 2012

lunedì 17 settembre 2012

Buona giornata...

Vivendo insieme il forte impegno di oggi:

"Non conoscere limiti nell’amare"

auguro a tutti buona giornata, ciao!
Giò

domenica 16 settembre 2012

Il Passa Parola con meditazione...



PASSA PAROLA: "Esser pronti a dare la vita per ogni prossimo"



Domenica XXIV del Tempo Ordinario. La seconda Lettura della Messa (Giac 2,14-18) ci dice l’importanza delle opere di carità, pronti a tutto, mostrando la vera fede; e il Vangelo (Mc 8,27-35) focalizza come c’è da vivere, anzi da morire nel senso che ci guida il passaparola: «Esser pronti a dare la vita per ogni prossimo». Parla chiaro Gesù: «Se qualcuno vuol venire dietro di me rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. Perché chi vorrà salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia e del vangelo, la salverà» (vv. 34-35). Questo «per causa mia e del vangelo» sappiamo come intenderlo: «per Gesù e per ogni nostro prossimo in cui è Gesù stesso». Allora «Esser pronti a dare la vita per ogni prossimo» è vivere sul serio, è mostrare vera fede, è «salvare la propria vita» perché è realizzarci nella perfezione dell'amore. E’ così che vogliamo: vivere morendo ogni attimo in questa prontezza nell’amare!     (Giuseppe Fulceri)

___________________________________________
 

Parola di Vita di settembre 2012: «Chiunque beve di quest'acqua avrà di nuovo sete; ma chi beve dell'acqua che io gli darò, non avrà mai più sete, anzi, l'acqua che io gli darò diventerà in lui sorgente di acqua che zampilla per la vita eterna» (Gv 4, 13-14).


___________________________________________


           Vangelo secondo Marco - cap. 8
[27]Poi Gesù partì con i suoi discepoli verso i villaggi intorno a Cesarèa di Filippo; e per via interrogava i suoi discepoli dicendo:  «Chi dice la gente che io sia?». [28]Ed essi gli risposero:  «Giovanni il Battista, altri poi Elia e altri uno dei profeti». [29]Ma egli replicò:  «E voi chi dite che io sia?».  Pietro gli rispose:  «Tu sei il Cristo». [30]E impose loro severamente di non parlare di lui a nessuno. [31]E cominciò a insegnar loro che il Figlio dell'uomo doveva molto soffrire, ed essere riprovato dagli anziani, dai sommi sacerdoti e dagli scribi, poi venire ucciso e, dopo tre giorni, risuscitare. [32]Gesù faceva questo discorso apertamente. Allora Pietro lo prese in disparte, e si mise a rimproverarlo. [33]Ma egli, voltatosi e guardando i discepoli, rimproverò Pietro e gli disse:  «Lungi da me, satana! Perché tu non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini». [34]Convocata la folla insieme ai suoi discepoli, disse loro: «Se qualcuno vuol venire dietro di me rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. [35]Perché chi vorrà salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia e del vangelo, la salverà.

___________________________________________
 
Pensiero di Igino Giordani
Gesù, dentro ciascun santo, con l’impiego delle risorse, delle circostanze e dei luoghi diversi, ha modellato capolavori, uno più originale dell’altro. In essi davvero si contempla un Dio artista che non si ripete. I. Giordani, Le due città.



Buona domenica a tutti.. ciaooooooooo!
Giò

venerdì 14 settembre 2012

giovedì 13 settembre 2012

mercoledì 12 settembre 2012

martedì 11 settembre 2012

lunedì 10 settembre 2012

domenica 9 settembre 2012

Buona domenica col passa parola di oggi...

PASSA PAROLA: "Chi ama vede"


XXIII Domenica del Tempo Ordinario. La Liturgia è oggi un canto a richiamarci all’esultanza; Isaia (prima Lettura: 35,4-7a) ci dice che la fede è gioia di credere alla Salvezza totale: «Dite agli smarriti di cuore: “Coraggio! Non temete; ecco il vostro Dio […]. Egli viene a salvarvi”» (v. 4). Così, il Salmo 145 proclama l’opera del Signore nel «ridonare la vista ai ciechi, rialzare chi è caduto» (vedi v. 8), e Gesù nel Vangelo (Mc 7, 31-37) attua la guarigione del sordomuto, tanto che tutti esultano: «Ha fatto bene ogni cosa; fa udire i sordi e fa parlare i muti!» (v. 37). Il passaparola: «Chi ama vede» ci sprona a vedere in tutto l’opera di Dio. Se amiamo, fossimo pure ciechi e sordi fisicamente, vediamo e sentiamo Dio Amore che ci avvolge. Il nostro compito di credenti è primariamente questo: vedere e sentire l’Amore, star su, risorti, sempre e comunque, aiutando gli smarriti di cuore: «Coraggio! Non temete; ecco il vostro Dio» (Is 35,4). Chi ci sfiora ha da vedere Dio in noi, il Suo Amore gioioso, perché amiamo, e «Chi ama vede» e fa vedere!           (Giuseppe Fulceri)

 


Parola di Vita di settembre 2012: «Chiunque beve di quest'acqua avrà di nuovo sete; ma chi beve dell'acqua che io gli darò, non avrà mai più sete, anzi, l'acqua che io gli darò diventerà in lui sorgente di acqua che zampilla per la vita eterna» (Gv 4, 13-14).

 


           Vangelo secondo Marco - cap. 7
[31]Di ritorno dalla regione di Tiro, passò per Sidone, dirigendosi verso il mare di Galilea in pieno territorio della Decàpoli. [32]E gli condussero un sordomuto, pregandolo di imporgli la mano. [33]E portandolo in disparte lontano dalla folla, gli pose le dita negli orecchi e con la saliva gli toccò la lingua; [34]guardando quindi verso il cielo, emise un sospiro e disse: «Effatà» cioè: «Apriti!». [35]E subito gli si aprirono gli orecchi, si sciolse il nodo della sua lingua e parlava correttamente. [36]E comandò loro di non dirlo a nessuno. Ma più egli lo raccomandava, più essi ne parlavano [37]e, pieni di stupore, dicevano:  «Ha fatto bene ogni cosa; fa udire i sordi e fa parlare i muti!».

 

Meditazione del giorno:
Siamo nella Chiesa non pesi morti, ma produttori di santità, cioè di sanità per tutto l'organismo: dobbiamo collaborare con Cristo - il Capo - per la crescita delle membra, per la eliminazione delle tossine. Igino Giordani - la società cristiana -


Buona domenica a tutti, ciao..
Giò

venerdì 7 settembre 2012

BUONA GIORNATA A TUTTI...

PASSA PAROLA: "Prendere su di noi i pesi del prossimo"

Ciao a tutti e buona giornata..
Giò

giovedì 6 settembre 2012

Buona giornata...

Con la buona giornata, vi lascio il grande impegno di oggi:

"Saper cogliere le occasioni per amare chi ci sta accanto"

Ciao, Giò

mercoledì 5 settembre 2012

martedì 4 settembre 2012

Buon martedì...

Passa Parola del 4 settembre 2012: "Quello che conta è amare"

Buona giornata a tutti, ciaoooooooooo...
Giò

lunedì 3 settembre 2012

Buona giornata...

PASSA PAROLA: "Amare senza misura"

Buona giornata e buon inizio settimana.. ciaoooooo!
Giò

sabato 1 settembre 2012

Passa Parola...

"Amiamoci l’un l’altro"

Buon sabato a tutti. Ciaoooooooooooooooo!
Giò